Irpinia Job


Portale del Settore Lavoro e Formazione della Provincia di Avellino

APPRENDISTATO: NUOVA DISCIPLINA DELLA DURATA MINIMA

L'artico 23 della Legge 133/08 ha modificato la disciplina del contratto di apprendistato contenuta nella Legge 30/03

Le innovazioni introdotte dalla Legge 133/08, relativamente al contratto di apprendistato, possono essere così sintetizzate:

  • viene eliminata la previsione, contenuta inizialmente nell'art.3, comma 3, del D.Lgs. 276/03, che imponeva una durata minima del contratto di apprendistato professionalizzante;
  • si prevede che, in caso di formazione esclusivamente aziendale, i profili formativi dell'apprendistato professionalizzante sono definiti dai contratti collettivi di lavoro stipulati a livello nazionale, territoriale o aziendale ovvero dagli enti bilaterali;
  • sempre con riferimento all'apprendistato professionalizzante, si assegna ai contratti collettivi e agli enti bilaterali il compito di definire la nozione di formazione aziendale e di determinare, per ciascun profilo formativo, la durata e la modalità di erogazione della formazione, le modalità di riconoscimento della qualifica professionale ai fini contrattuali e la registrazione nel libretto formativo;
  • con riferimento all' "alto apprendistato" si includono anche i dottorati di ricerca tra le attività di livello post-universitario che possono essere incluse nel percorso formativo, e si prevede che l'attuazione del contratto possa essere definita mediante apposite convenzioni stipulate dai datori di lavoro con le Università e le altre istituzioni formative;
  • si eliminano alcuni adempimenti burocratici sopravvisuti alla legislazione previdente;

Con l'abrogazione della disposizione che imponeva una durata minima del contratto di apprendistato professionalizzante, fissata inizialmente in un periodo di almeno due anni, consegue che, con l'entrata in vigore della Legge 133/08, per individuare la durata minima che dovrà avere il contratto di apprendistato, sarà necessario verificare, di volta in volta, se esiste nel contratto collettivo di riferimento un periodo minimo di durata dello stesso e, allo stesso tempo, se esiste una disciplina regionale e se questa prevede una durata minima della formazione esterna.



Menu di pagina
stampa la pagina  stampa la paginatorna su torna su
data creazione  data creazione: 11/09/2008« indietro
Bookmark and Share

News

Offerte di Lavoro

Garanzia Giovani

Centri per l'Impiego

Centri per l'Impiego


vai alla pagina dei Centri »

Social Network

Servizi al Cittadino