Irpinia Job


Portale del Settore Lavoro e Formazione della Provincia di Avellino

COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO E REQUISITI PER L'ASSUNZIONE

Sentenza Cassazione Lavoro n°27887 del 24.11.08

La Cassazione Lavoro, con sentenza n°27887 del 24.11.08, in riforma della decisione di Appello, ha confermato il licenziamento intimato dal datore di lavoro a un'invalida civile, assunta in ottemperanza alla normativa sul collocamento obbligatorio, e successivamente risultata priva dei requisiti minimi di invalidità prescritti dalla legge.
La Corte di Appello infatti, riformando a sua volta la decisione di Primo Grado, aveva ritenuto il provvedimento espulsivo adottato dal datore di lavoro in contrasto con principi di cui agli artt. 1175 e 1375 del Codice Civile in quanto lo stesso datore di lavoro aveva lasciato trascorrere circa tredici anni prima di verificare le condizioni di salute della dipendente (salvo poi risolvere il rapporto senza dare alla dipendente la possibilità di produrre i documenti prescritti) ingenerando così nella dipendente stessa un affidamento, meritevole di tutela, circa la continuità del rapporto.
Di tutt'altro avviso è, invece, stata la Cassazione Lavoro che, circoscritto l'ambito della propria cognizione al momento originario dell'instaurazione del rapporto di lavoro, ossia alla sussistenza degli elementi costitutivi del rapporto stesso, ha escluso la rilevanza sotto tale profilo dei successivi atti gestori, tra cui l'impugnato provvedimento espulsivo ed ha confermato il licenziamento dell'invalida assunta in base ad un certificato falso o viziato da invalidità non sanabile.



Menu di pagina
stampa la pagina  stampa la paginatorna su torna su
data creazione  data creazione: 30/12/2008« indietro
Bookmark and Share

News

Offerte di Lavoro

Garanzia Giovani

Centri per l'Impiego

Centri per l'Impiego


vai alla pagina dei Centri »

Social Network

Servizi al Cittadino